These Stones Can Speak

Ultima

Monolithix Fest 2017 a Cagliari: Yawning Man e altre 5 band

Siamo lieti di annunciarvi il festival Monolithix di quest’anno, che si terrà alla Cueva Rock (Quartucciu/CA) sabato 27 maggio e vedrà come ospiti d’onore i californiani YAWNING MAN, vera e propria leggenda del desert-rock. Accanto alla storica band di Gary Arce e Mario Lalli ci saranno due altri ospiti di grande livello, da anni esponenti di punta della scena italiana della psichedelia e dello stoner: Pater Nembrot e Da Captain Trips. Suoneranno anche 3 band sarde: Elepharmers, Raikinas e Bentrees. Monolithix allestirà 2 palchi indoor, gli show inizieranno dalle 18:30 sino all’1:30 susseguendosi senza interruzioni. Ci sarà un’area relax food & drink all’aperto e vari stand.

biglietto in prevendita: 12€; alle porte:15€

“Gli Yawning Man erano la desert band più assurda di tutti i tempi. Ti bastava essere lassù, nel deserto, con tutti gli altri a divertirti. Ed apparivano loro, sul loro furgone, tiravano fuori la loro roba e la montavano proprio nell’ora in cui il sole calava, attivavano i generatori… Oh, sono la più grande band che abbia mai visto” (Brant Bjork, 2002).

MLX2017POSTER_FOTO.png

Gli Yawning Man si formano a la Quinta, nel sud della California. La band è composta da Gary Arce, Mario e Larry Lalli (che poi formeranno i Fatso Jetson) e Alfredo Hernandez (che in seguito sarà batterista dei Kyuss e dei Queens of the Stone Age). Cominciano ad esibirsi durante diversi generator-party nel deserto, e artisti della scena stoner rock come John Garcia, Josh Homme e Brant Bjork assistono a questi concerti e ne rimangono fortemente influenzati. Gli Yawning Man inizialmente non pubblicano registrazioni, ma incidono due demo inedite. Nell’ultimo album dei Kyuss, ” …And The Circus Leaves Town”, uscito nel 1995, è possibile ascoltare una cover degli Yawning Man: Catamaran. Questo testimonia la grande influenza che la band ha avuto su tutta la scena stoner, psych, desert mondiale. Dopo l’esplosione della seconda ondata della scena desert/stoner a metà degli anni 2000, il successo enorme dei Queens of the Stone Age e delle Desert Sessions  ha puntato il faro su quelle band che tra la fine degli anni ’80 e gli inizi dei ’90 hanno ispirato il genere, e gli Yawning Man sono in assoluto considerati i precursori.  Sono rimasti una band underground per 20 anni: il loro primo album, Rock Formations, esce solo nel 2005, seguito qualche mese dopo dall’EP Pot Head (poi ripubblicati insieme nel doppio LP Vista Point del 2008). Nel 2009 gli Yawning Man pubblicano The Birth of Sol Music, 24 brani provenienti dalle due demo incise tra il 1986 e il 1988. Nel 2010 esce il loro terzo album, Nomadic Pursuits, a cui partecipano i membri originali della band, con conseguente tour europeo, e da allora gli Yawning Man sono una presenza stabile nei più importanti festival del genere. Attualmente sono in tour in Canada e Stati Uniti assieme ai Truckfighters, e stanno per pubblicare il loro nuovissimo album “Historical Graffiti” registrato a Buenos Aires negli ION Studios.

I Pater Nembrot sono una band psychedelic rock italiana fondata a Cesena nel 2003.

Nel 2011 hanno collaborato assieme ad Enzo Vita de Il Rovescio della Medaglia per la realizzazione di Sequoia Seeds, album prodotto da Enri Zavalloni pubblicato nello stesso anno da Go Down Records.

Nel febbraio 2016 pubblicheranno il loro terzo album ufficiale intitolato NUSUN pubblicato da Go Down Records, che vede la partecipazione di Christian Peters dei Samsara Blues Experiment ai sintetizzatori nel brano Architeuthis.

Dalla loro fondazione ad oggi hanno pubblicato alcuni demo auto-prodotti (Memoficina nel 2004, Hombre Scarlatte nel 2005). Nel 2008 diventano il primo gruppo della Go Down Records a pubblicare un disco in Italiano intitolato Mandria.

Numerose riviste musicali nazionali hanno recensito positivamente gli ultimi album, come ad esempio RUMORE che nel 2013 a proposito di Extended Pyramid EP descrive la band come “La versione progressive rock, mediata da un approccio selvaggiamente grunge dei Pater Nembrot li definisce come una band senza eguali nella scena italiana”.

 

Da Captain Trips sono lombardi e nascono nel 2009, trovano subito il loro punto d’incontro in infinite jam strumentali, tra space-rock e atmosfere ‘60es e ‘70es. Il loro primo EP autoprodotto per  Desert Fox Records attira l’attenzione sulla band: etereo space-rock, atmosfere heavy-psych e desert-rock e il groove degli anni ’90. Suonano in Italia, Europa continentale e Regno Unito con Samsara Blues Experiment, Yawning Man, White Hills, Vibravoid, Fatso Jetson, the Cosmic Dead, Golden Void, Sendelica, Nick Turner (Hawkwind). Nel giugno 2013 Phono Sphera Records e Vincebus Eruptum Recordings hanno pubblicato il primo full-length della band, dal titolo “Anechoic Chamber Outcomes I”.

Nel novembre2014 Vincebus Eruptum Recordings ristampa su vinile il primo EP, con 3 bonus track, e nell’aprile 2015 sempre la stessa etichetta pubblica “Psychedelic Battles”, uno split 12” con i Sendelica sul lato A e Da Captain Trips sul lato B, con tre nuovi brani registrati live su nastro. Nel luglio 2016 Sunhair Records pubblica  “Live at Immerhin” , registrato nel marzo 2015 a Wurzburg. Il secondo full-length della band uscirà per Vincebus Eruptum Recordings/Phonosphera Records nell’aprile 2017.

 

Gli Elepharmers sono una band stoner rock di Cagliari (Sardegna, Italia). Due chitarre con accordature gravi, batteria, voce, basso e synth. Il suono dell band porta con sé l’insegnamento dei Black Sabbath, il blues “cosmico” degli anni ’60 e ’70, i groove dello stoner degli anni ‘90. Nel 2012 registrano il loro album d’esordio “Weird Tales from the Third Planet”, che esce per Go Down Records nell’ottobre 2013. Alla fine del 2015 la band registra il secondo album “Erebus”, pubblicato nell’autunno del 2016 sempre per Go Down Records: i brani sono più lunghi e dilatati, ci sono più parti strumentali e gli arrangiamenti sono più ricchi, anche grazie alla presenza di chitarre acustiche e dagli arrangiamenti di synth e hammond. Nel corso di questi anni, gli Elepharmers hanno suonato in Italia e Germania, e hanno avuto occasione di aprire i concerti di importanti band della scena internazionale, come Karma to Burn, Red Fang, Electric Moon, Mars Red Sky, Ojm e tanti altri.

 

I ”’Raikinas”’ sono un gruppo stoner/heavy rock sardo, formatosi a Ossi nel 2008: “raighinas” in sardo significa “radici”. Alla fine del 2011, la band inizia la composizione dei brani sfociata cinque mesi dopo nella registrazione dell’album “Like a Monkey”, fortemente influenzato dal crossover. I giovanissimi Raikinas suonano in Germania dove iniziano a far conoscere il loro sound, ancora in fase di evoluzione verso lo stoner, pubblicano anche il video di “Under the Flowers”. Nel settembre 2014 pubblicano T.(R.I.P.) per la neonata Electric Valley Records, etichetta sarda nata all’interno della band stessa ma che collabora con importanti realtà, etichette e band italiane ed europee, pubblicando album e organizzando concerti e festival nell’isola. Nel dicembre del 2016 pubblicano “Arcadia” il loro nuovo album, sempre per Electric Valley.

I Bentrees sono un power duo stoner/psych con base ad Iglesias. Nascono a fine 2012 come trio, inizialmente composto da Riccardo Podda (chitarra e voce), Matteo Sanna (basso) e Mauro Cocco (batteria). Da luglio 2014 Matteo Sanna non fa più parte della band, e da allora il trio si è trasformato in duo (chitarra/voce e batteria). Il loro sound si intreccia tra le influenze hard rock settantiane e lo stoner rock degli anni novanta, lasciando ampio spazio ad escursioni psichedeliche e a momenti di improvvisazione. Nell’inverno del 2017 esce il loro primo album ufficiale “Psychollage”.

Cannibal Supernova, nuovo video degli Elepharmers

Nuovo video degli Elepharmers “Cannibal Supernova” (tratto da Erebus, Go Down Records, 2016). Quando lo stoner, lo space-rock e la psichedelia si mescolano al megalitismo, ai menhir, all’archeologia e a alla storia millenaria… probabilmente sei in #sardegna

regia di Alessio Orrù al suo primo videoclip, montaggio di Antonio Congiu.

Monkey 3 in Sardegna per presentare nuovo album

I Monkey 3 nascono nel 2001 a Losanna (Svizzera) e suonano stoner e rock psichedelico. Sono in Italia per promuovere il loro quarto album “Astra Symmetry”. Sin dal loro esordio del 2003, i Monkey 3 si collocano tra le band fondamentali della scena stoner europea. Muro di suono cosmico, riff di scuola hard rock ‘70es il tutto arricchito da un visual show notevole.
Hanno partecipato ai più importanti festival europei: Hellfest, Roadburn, Desert Fest, Freak Valley, i loro album escono per Napalm Records.

Suoneranno venerdì 9 dicembre alla Cueva Rock, la grande sala concerti nell zona industriale di Quartucciu, circolo CSEN.

Ad aprire ci saranno i Desert Hype, trio di stoner rock cagliaritano, tra i più interssanti gruppi dell scena isolana, hanno realizzato 3 EP.

A breve info biglietti e prevendite

m3flyerfront_web

I padrini del desert rock: Fatso Jetson in Sardegna per due date

Monolithix è orgogliosa di presentare i FATSO JETSON, band californiana di importanza fondamentale per la scena stoner e desert-rock. Suoneranno a Cagliari giovedì 27 ottobre, Cueva Rock assieme a Cosmic Skylark e Atomic Mold. Il giorno seguente saranno a Sassari presso The House of Rock.

I Fatso Jetson sono in pista dagli anni ’90 e la loro storia si intreccia con quella dei Kyuss e dei Queens of the Stone Age, band con le quali hanno condiviso i primi tour e l’esperienza delle Desert Sessions. Mario “Boomer” Lalli, chitarra e voce, già bassista degli Yawning Man (altra band seminale, gli autori di “Catamaran”, brano suonato anche dai Kyuss stessi in “And the Circus Leave town”) è un vero e proprio mentore e ispiratore per Josh Homme (*).

Fatso Jetson esordiscono nel 1995 col loro mitico primo album “Stinky Little Gods”, seguito da “Power of Three” e “Toasted”. La band gira gli USA con i Kyuss e i Queens of the Stone Age. Mario Lalli partecip alle Desert Sessions con Josh Homme e altri musicisti “all star” della scena desert rock californiana. Mario firma insieme a Josh alcuni dei capolavori dei QOTSA: “You Think I Ain’t Worth A Dollar, But I Feel Like A Millionaire” e “Monster in the Parasol”. Nel 2000 i fatso registrano “Cruel and Delicious” e nel 2010 “Archaic Volumes”. La loro biografia e discografia è parecchio densa di passaggi interessanti, collaborazioni e di pubblicazioni, la trova in dettaglio qui: http://fatsojetson.com/biography/

fatherandson

(*) “Boomer has this one quality that I’ve been searching for since the moment I saw him, and that is Boomer is un-heckle-able,” says Joshua Homme, the leader of the Queens of the Stone Age, who’s been watching Lalli play since he (Josh) was 14. “There could be a wide array of reasons to heckle Boomer—but it’s impossible when you watch him play. The second he starts to play, when he squints his eyes? I’ve never heard anyone go, ‘bleh, shut up!’ I’ve seen people not like it, but I’ve never seen anything thrown at him. Nothing. Because you believe it.

“It’s for real.”
-Josh Homme (KYUSS/QOTSA – cit. http://fatsojetson.com/biography/)

in collaborazione con Electric Valley, Heavy Psych Sounds & Sound of Liberation

inizio ore 21:00
– biglietti in prevendita a 12€ e 15€ alle porte, li trovate a Cagliari presso
Covo Art Cafè in via Barcellona 49
Wipeout Boardshop via Pola 10 (angolo via Mameli)
Elettronica Pesolo viale Monastir

ad aprire il concerto ci saranno 2 band molto interessanti:
– ATOMIC MOLD: un trio stoner proveniente da Verona, il loro sound ha sfaccettature doom e psichedeliche a tratti tossiche ripetitive a creare vortici temporanei dove perdersi. Le poche parti cantate raccontano lisergiche storie di vita subterranea. Hanno all’attivo un disco omonimo in versione cd uscito nel 2014 e uno split LP condiviso con i tedeschi Mount Hush, uscito nel 2015 e prodotto da Electric Valley records. In novembre la band tornerà in studio per registrare il nuovo disco.
– COSMIC SKYLARK: trio cagliaritano strumentale di rock psichedelico e prog formato da Marco Antagonista (King Howl) alla chitarra, Ivano Caria (Sour Grain) al basso e Claudio Collu (Sour Grain, Threesome) alla batteria. Attivi da alcuni anni, nati dalla costola psichedelica dei rocker cagliaritani Super Oil 69, costruiscono complesse architetture sonore e viaggi lisergici. Tra lo space rock e il prog degli anni ’70.

Assemblea ACM Monolothix mercoledì 5 ottobre a Cagliari

Questo mercoledì 5 ottobre alle ore 21:00 presso il Covo Art Cafè, a Cagliari in via Barcellona 49, ci sarà la assemblea soci dell’associazione culturale musicale Monolithix. L’ingresso è libero ed è aperto a tutti i sostenitori, a coloro che vogliono diventare soci e anche a chi è semplicemente curioso di conoscere le nostre prossime iniziative e le attività che vorremmo mettere in atto in questo anno sociale 2016/2017 che sta iniziando. In questi primi 5 anni di attività Monolithix ha organizzato concerti a Cagliari e nel resto della Sardegna, portando nell’isola tanti importanti nomi e realtà emergenti della scena internazionale stoner/psych. L’intenzione è continuare a fare quello che stiamo facendo, cercando di migliorare e intensificare, continuare a fare rete con altre associazioni, promoter, booking agency, etichette, club. Venire a trovarci mercoledì 5, tra una birra e un po’ di musica parleremo di questi progetti.
 
Spargete voce tra gli interessati, grazie
 

Campagna associativa 2016/2017

Al via la campagna associativa 2016/2017. Ai primi di ottobre ci sarà una riunione di Monolithix, aperta a chiunque sia interessato ad aderire alla nostra associazione culturale musicale, o anche semplicemente a chi è curioso e vuole saperne di più sulle nostre attività e sui nostri progetti per la nuova stagione. La riunione sarà a Cagliari presso il Covo Art, in via Barcellona 49, quartiere Marina. A breve dettagli sulla data, orario ed ordine del giorno. L’ingresso è ovviamente libero.

Black Rainbows a Cagliari Tattoo Convention venerdì 19 agosto

A pochi mesi ritornano a Cagliari i Black Rainbows, suoneranno venerdì 19 agosto all’Hotel Setar a Quartu S.Elena in occasione della Tattoo Convention e presenteranno il loro ultimissimo lavoro “Stellar Prophecy” edito da Heavy Psych Sounds. La band  non ha bisogno di presentazioni, sono ormai una realtà consolidata nella scena stoner europea e una delle maggiori band italiane. Questo il link del loro ultimo video “Electrify“. In collaborazione con HPS booking e Cagliari Tattoo Convention.

br live